Consulta dei Genitori

Consulta dei Genitori

 

Consulta dei rappresentanti dei genitori

 

VERBALE

assemblea 19/01/16

 

Il giorno 19 gennaio 2016 alle ore 20:15 presso la Sala Comunale del Centro

Civico di Carbonare si riunisce l'Assemblea della Consulta dei genitori delle scuole

Elementari e Medie dei Comuni di Folgaria, Lavarone e Luserna, per discutere il seguente

ordine del giorno:

 

1. Accenno sul ruolo della Consulta dei Genitori

2. Riflessioni sulle settimane linguistiche delle classi quinta elementare e prima media

3. Opportunità di stilare un regolamento per il funzionamento della Consulta

4. Criterio per la locazione dell'incontro della Consulta

5. Varie ed eventuali

 

Risultano presenti 19 membri rappresentanti delle classi dei due comprensori scolastici e la professoressa Sartori, insegnante delle scuole medie di Folgaria, invitata a partecipare dal Presidente in quanto spesso referente delle attività scolastiche fuori sede. Su richiesta del Presidente si offre la sig.ra Elena Sandri a redigere il verbale. Si procede ad una veloce presentazione dei partecipanti.

 

Alle ore 20:30 il Presidente Dr. Cusinato dichiara aperta la Consulta :

 

Ordine del giorno

1. Si discute delle mansioni della Consulta e si approva che ogni rappresentante al momento della candidatura a rappresentante di classe o a rappresentante in Consiglio d'Istituto dia il nulla osta per fornire il proprio numero telefonico in modo da essere contattato direttamente, sia per facilitare il compito di interagire tra i membri della Consulta, sia per evitare di sprecare fogli di carta. A questo fine il Presidente raccomanda di salvare il suo numero nella rubrica telefonica dei rappresentanti per poter ricevere, tramite l'apposita lista creata, messaggi tramite What's up. Si è deciso per una “lista What's up” perché a differenza che il “gruppo What's up” in questa non si possono intavolare discussioni, rischiando, dato il numero di partecipanti, di sfiorare le centinaia di messaggi per ogni argomento. Per ricevere i messaggi è quindi indispensabile che il numero telefonico dell'amministratore della lista (Dr. Cusinato) sia salvato in rubrica.

 

2. La prof. Sartori accenna ai problemi riscontrati negli ultimi due anni riguardanti l'organizzazione delle gite scolastiche di tre giornate. In passato sono giunte alcune lamentele per il costo delle uscite scolastiche. È stata avanzata la proposta di mettere un eventuale “tetto massimo” alle uscite. I rappresentanti dei genitori all'unanimità hanno deciso che non è opportuno mettere un tetto alle uscite in quanto già nello Statuto si cerca di limitarne i costi. Per questo le uscite in quanto momento didattico e formativo non possono essere limitate economicamente a priori, ma devono essere vagliate attentamente tutte le voci di spesa per l'uscita in questione in modo che il costo sia il più basso del mercato a parità di offerta. Questo momento organizzativo deve essere vagliato dal Consiglio di classe all'inizio dell'anno scolastico, e la Consulta chiede, per venire incontro alle esigenze dei genitori, di avvisare dell'importo ipotetico della gita non appena possibile, anche se il preventivo non è ancora definitivo.

 

I rappresentanti delle varie classi si dichiarano a riguardo pronti a raccogliere le eventuali lamentele che si dovessero presentare e a mediare, dato il loro ruolo, tra genitori e Consiglio di classe.

 

Un altro punto da valutare sulle attività scolastiche fuori sede è la partecipazione degli alunni di quinta elementare alle settimane linguistiche, proposte durante le vacanze estive. Date alcune criticità emerse negli scorsi anni il Consiglio dell'Istituzione ha manifestato ai rappresentanti dei genitori la necessità di modificare il regolamento in essere. Sono state prese in considerazione le alternative possibili e la Consulta ha deciso di invitare il Consiglio dell'Istituzione a seguire un criterio “meritocratico”, inteso come impegno che lo studente mette per imparare la lingua straniera, a prescindere dai risultati, e come comportamento tenuto durante l'anno scolastico.

Per la Consulta l'opportunità di partecipare alle settimane linguistiche va vista quindi come una sorta di premio, indirizzato quindi anche agli alunni di classe quinta che lo hanno meritato per impegno e comportamento durante l'anno scolastico.

 

3. Si è valutata l'opportunità di redigere un regolamento per la Consulta, e la votazione è stata favorevole. Si è deciso di prendere spunto da regolamenti di altre consulte, per adattarli alla nostra situazione. Appena pronto il regolamento verrà distribuito ai rappresentanti per una preliminare valutazione, una volta modificato e giudicato idoneo verrà votato alla prossima riunione.

 

4. Per quanto riguarda la collocazione degli incontri, il Presidente ringrazia il Comune di Folgaria per la disponibilità e propone di tenere questa collocazione anche per le prossime sedute. La Consulta approva.

 

5. Si sono prese in considerazione varie proposte ed osservazioni:

- la possibilità di organizzare un “cineforum” per i nostri ragazzi, istituendo una sorta di convenzione con il Cinema Teatro Paradiso,

- la volontà di unificare i pomeriggi facoltativi fra le scuole elementari e medie di Folgaria,

- il problema del ghiaccio di fronte alle scuole di Lavarone,

- lo spostamento della fermata per il bus dello sci a Folgaria,

- la possibilità di organizzare con il patrocinio della scuola corsi di sci, pattinaggio, ecc anche per i ragazzi delle scuole medie,

- inserire un'area genitori nel sito della scuola

- aderire all'Associazione Consulte dei genitori del Trentino

- promuovere all'interno dell'orario scolastico un percorso di Primo soccorso, a partire dalla prima elementare per arrivare alla terza media,

- sottolineata la presenza di vetri e sporcizia nel vialetto pedonale dal parcheggio delle scuole medie ed elementari di Folgaria

- si è informato della possibilità per chi lo desiderasse di acquistare anche tutti i libri di testo che sono stati dati in comodato, semplicemente informando la segreteria qualche mese prima della fine della scuola

- su richiesta della Dirigente è stato raccomandato di ricordare ai rappresentanti e rappresentati di Folgaria di non sostare o fermarsi in via Salvo D'Acquisto nei pressi del vialetto che porta a scuola per non intralciare il traffico, non intralciare gli insegnanti che parcheggiano all'interno dell'area, e non creare pericolo per i pedoni che transitano. Vengono consigliati i parcheggi adiacenti alle scuole medie, oltre che il parcheggio a fianco alla caserma dei Carabinieri, che gode di un passaggio pedonale dirimpetto alla scuola.

- si esorta a informare i genitori di discutere con i propri rappresentanti e con la Consulta di situazioni da valutare e migliorare o semplicemente modificare.

 

 

Alle ore 22,10 il Presidente ringrazia i partecipanti alla riunione e dichiara chiusa la Consulta.

 

 

Verbalizzante Elena Sandri

Vice presidente Cristina Tezzele

Presidente Fabio Cusinato

Scuola Primaria Lavarone

Frazione Gionghi

38046 - Lavarone (TN)
Tel. 0464 783 146, fax 0464 780 584

e-mail: sp.lavarone@scuole.provincia.tn.it

Scuola Secondaria di primo grado "Giovanni Prati" Lavarone

Frazione Gionghi
38046 - Lavarone (TN)
Tel. 0464 783 170, Fax 0464 780 591

e-mail: sspg.lavarone@scuole.provincia.tn.it

Scuola Primaria "Simone Lauton" Folgaria

Via Salvo d'Acquisto n. 21/A
38064 - Folgaria (TN)
Tel. e fax 0464 721 127

e-mail: sp.folgaria@scuole.provincia.tn.it

Scuola Secondaria di primo grado "Pia Rella" Folgaria

P.zza G. Marconi n. 85

38064 - Folgaria (TN)
Tel. 0464 721 283
Fax. 0464 723 563

e-mail: sspg.folgaria@scuole.provincia.tn.it

SEDE ISTITUTO COMPRENSIVO Folgaria Lavarone Luserna

P.zza G. Marconi n. 85

38064 - Folgaria (TN)

Tel. 0464 721 283

Fax. 0464 723 563

e-mail segreteria: segr.rella.folgaria@scuole.provincia.tn.it

e-mail ufficio dirigenza: dir.rella.folgaria@scuole.provincia.tn.it

e-mail certificata: ic.folgaria-lavarone@pec.provincia.tn.it

Top